Artist

Sagome astratte, dipinte e spesso in rilievo, sono le opere che produce Romeo Orsi. Forme complesse, asimmetriche ed avvolgenti. Elementi di una strana scrittura fatta di tracce espressive, nate dall’io profondo dell’artista, per concentrarsi sul segno nella sua verginità e innocenza, sul segno come orma.

Questo repertorio di misteriosi simboli rappresenta un segnale di libertà.
Eppure in un tale labirinto di impronte, apparentemente indecifrabili, è possibile individuare la somma poetica degli indizi rivelatori. Cioè il compendio dei venti anni vissuti da Orsi in quella che era la sua fabbrica di strumenti musicali a fiato. La rinomata fabbrica milanese fondata dal suo omonimo e mitico antenato Romeo. Così nelle sue pitture e sculture fluttuano i magici ricordi di un’infanzia trascorsa tra ottoni lucidi e preziosi, dorati come gli sfondi medioevali. Nelle sue opere continuano a riaffiorare inconsapevolmente, emerse da vecchi cataloghi, le immagini di flauti, clarinetti, sassofoni, trombe, tromboni, flicorni, cornette e bombardini. Talvolta l’artista si diverte ad ingrandire e a stravolgere particolari piccolissimi di quegli strumenti. Dettagli minuscoli che corrispondono a nomignoli affettuosi – quasi giocattoli – come quelli di: stortino, tiramolle, bauscina, ciapetta, colonnina, ancoretta, guggia, barilotto, kiver. Si può dire che l’artista stia rinnovando, a modo suo, il piacere manuale dell’artigiano, già condiviso tante volte tra i banchi di lavoro, insieme ai suoi mai dimenticati amici operai.

artwork painting handpainted quadro astratto opera d'arte romeo orsi  artwork painting quadro artista romeo orsi  Artist artwork Romeo Orsi-0001

 painting artwork quadro premio arte romeo orsi

artwork handpainted painting quadro astratto opera d'arte romeo orsi  artwork painting artist quadro astratto romeo orsi  Artist artwork Romeo Orsi-0002